Dove siamo

Per qualsiasi richiesta di informazione, preventivo, sopralluogo gratuito trovate lo studio al seguente indirizzo Viale Trieste n. 9.

Potete contattarmi all’indirizzo di posta elettronica filippo.sfragara@ingfilipposfragara.it oppure chiamare il numero di cellulare 347.3806039


Detrazioni fiscali per il risparmio energetico degli edifici esistenti

La tabella accanto riportata sintetizza gli interventi che possono usufruire delle detrazioni fiscali secondo le aliquote che scaturiscono dalla nuova legge:

Le principali novità riguardano la riduzione dell’aliquota di detrazione al 50% per:

  • interventi relativi alla sostituzione di finestre comprensive di infissi,
  •  schermature solari,
  •  caldaie a biomassa,
  • caldaie a condensazione, che continuano ad essere ammesse purché abbiano un’efficienza media stagionale almeno pari a quella necessaria per appartenere alla classe A di prodotto prevista dal regolamento (UE) n.811/2013. Le caldaie a condensazione possono, tuttavia, accedere alle detrazioni del 65% se oltre ad essere in classe A sono dotate di sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02.

Resta confermata al 65% l’aliquota per:

  • interventi di coibentazione dell’involucro opaco,
  • pompe di calore,
  • sistemi di building automation,
  • collettori solari per produzione di acqua calda,
  • scaldacqua a pompa di calore,
  • generatori ibridi, cioè costituiti da una pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro,
  • generatori d’aria a condensazione.
  • Sono ammessi con la stessa aliquota del 65%, anche i micro-cogeneratori, per una detrazione massima consentita di 100.000 euro.

Restano infine confermate al 70% e al 75% le aliquote di detrazione per:

  • gli interventi di tipo condominiale,

per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con il limite di spesa di 40.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio. Qualora gli stessi interventi siano realizzati in edifici appartenenti alle zone sismiche 1, 2 o 3 e siano finalizzati anche alla riduzione del rischio sismico determinando il passaggio a una classe di rischio inferiore, è prevista una detrazione dell’80%. Con la riduzione di 2 o più classi di rischio sismico la detrazione prevista passa all’85%. Il limite massimo di spesa consentito, in questo caso passa a 136.000 euro, moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.

Manualistica di sicurezza: Kiker Edizioni

La continua evoluzione delle norme di sicurezza costituisce per ogni azienda una necessità, obbligo una direzione da seguire costantemente.

Per aiutare le Aziende e i Lavoratori di queste Aziende sono disponibili in commercio molte collane di Manualistica di Sicurezza che permettono di aiutare, nel mantenimento degli standard di consapevolezza, i Datori di Lavoro e i loro lavoratori.

Una collana che racchiude esperienza maturata dal Team di esperti e professionisti in grado di progettare e realizzare ogni singolo prodotto con la massima serietà e ottenendo il miglior risultato qualitativo.

In ogni settore della sicurezza aziendale è in grado di fornire pubblicazioni di alta qualità e prodotti multimediali per un più facile e veloce apprendimento.